Il convegno sulla migrazione di Don Bosco 2000 e le ACLI

Si è svolto mercoledì il convegno dal titolo “La nuova frontiera dell’accoglienza e della migrazione”, organizzata dall’Associazione Don Bosco 2000 e dalle ACLI Sicilia. E' stata una mattinata di confronto e dibattito, iniziata con l'accoglienza di un centinaio di studenti dell’I.I.S. "Leonardo da Vinci" di Piazza Armerina, coordinati dal Prof Cipriano e accompagnati da numerosi insegnanti. Gli studenti hanno assistito alla proiezione del docu-film "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi, che racconta il drammatico tema dell’arrivo dei migranti a Lampedusa, film premiato al festival di Berlino. La visione del film si è svolta con il patrocinio del progetto “Cinema e Colori” del MIUR. Al termine del film si sono affrontate le tematiche dell'accoglienza e della migrazione, a partire dall’intervento di Agostino Sella, presidente di Don Bosco 2000, che ha parlato delle dinamiche della migrazione e del progetto della migrazione circolare, con cui dal 2016 l’associazione sostiene il ritorno in patria dei migranti accolti nei centri in Sicilia. Un intervento diretto ai giovani studenti, che hanno interagito con domande, soprattutto durante la testimonianza di Ali Traore, un giovane maliano, arrivato con barcone in Sicilia nel 2014 e ora diventato uno dei coordinatori del progetto della migrazione in Senegal, in viaggio tra l’Africa e la Sicilia. “Parlare ai giovani è importante, perché il futuro della nostra società è nelle loro mani – dichiara Agostino Sella - E’ giusto che conoscano le motivazioni e le dinamiche che portano i giovani dei paesi poveri a migrare, soprattutto considerato che sempre più numerosi sono gli italiani tra i 18 e i 24 anni costretti ad emigrare, soprattutto del sud Italia, alla ricerca di condizioni migliori di vita e di lavoro. Non dobbiamo dimenticare che la migrazione è un fenomeno innato nell’uomo e bisogna gestirla con spirito di solidarietà e accoglienza”. Interessanti anche gli interventi delle ACLI, da Stefano Parisi, presidente regionale delle ACLI a Antonio Russo, Consigliere Nazionali ACLI con delega all’immigrazione. “Don Bosco 2000 e ACLI Sicilia e Nazionale (provinciale, regionale e nazionale) hanno messo in piedi una inquieta e bellissima giornata per parlare ai giovani studenti del tema dell’immigrazione, intesa né a favore né contro, intesa come momento di osservazione ed analisi del fenomeno. Una giornata dedicata ad interrogarci su come aiutare questi giovani, soprattutto a ritornare nei propri paesi, che sono stati costretti ad abbandonare” – così Salvo Notararigo, presidente provinciale ACLI di Enna, che continua: “ Si avvia il partenariato tra l’Associazione Don Bosco 2000 e le ACLI (regionale e provinciale), in cui ciascuno di noi mette a disposizione il proprio know-how a tutela dei migranti che in questo momento vivono nel nostro territorio e a garanzia del fatto che potranno, se si creeranno le condizioni, rientrare nei propri paesi con un bagaglio di sapere in più”.

Copyright © 2017 Associazione Don Bosco 2000 - Piazza Armerina. All Rights Reserved.