Accoglienza Migranti

Dal 2011 gestiamo l’accoglienza dei migranti nei centri in Sicilia, uomini e donne, adulti e minori famiglie con bambini, usando il modello dell’accoglienza integrata nei progetti SPRAR e CAS.

Aidone
Il modello dell’accoglienza diffusa
La sede di Aidone gestisce i progetti SPRAR e CAS e nasce su una rete di partenariato consolidata nel territorio che comprende istituzioni e associazioni locali che ha reso possibile l’applicazione del modello di accoglienza diffusa nel territorio aidonese, elemento caratterizzante della sede: i migranti sono accolti in appartamenti privati affittati dall’associazione, suddivisi in relazione alla loro origine etnica, per avviare da subito un regime di semi-indipendenza. Gli operatori affiancano i migranti nelle attività quotidiane e svolgono un costante monitoraggio della gestione delle abitazioni rispetto all’igiene, alla preparazione dei pasti e alla pulizia delle strutture oltre a vigilare attentamente sul rispetto delle regole della comunità.
Scopri di più

Piazza Armerina
La sede di Piazza Armerina gestisce i progetti SPRAR e CAS ed è qui che è nata l’accoglienza dei migranti nel 2011 durante l’emergenza Nord Africa.
A Piazza Armerina l’accoglienza si svolge principalmente presso il centro di accoglienza "Ostello del Borgo". Tuttavia nelle fasi finali del percorso di accoglienza i migranti vengono trasferiti in appartamenti affittati nel centro storico per avviare un percorso verso l’autonomia e l’indipendenza.
Scopri di più

Catania
Il centro di Catania, Colonia Don Bosco, si trova in prossimità del mare, il litorale playa, ed è immerso nella vegetazione mediterranea. Il centro si configura come CPA - centro di prima accoglienza per i minori stranieri non accompagnati (MSNA), ragazzi tra i 15 e i 17 anni che approdano sulle coste siciliane senza un adulto che ne abbia la responsabilità. Attualmente il centro è impiegato esclusivamente nel progetto dei corridoi Umanitari, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, ed ospita un gruppo di 7 giovani eritrei.
Scopri di più

Pietraperzia
La comunità di accoglienza di Pietraperzia è nata a febbraio 2018. La sede del centro è una casa canonica messa a disposizione della diocesi locale che ha aderito al progetto CAS. Ad oggi viene ospitato un esiguo numero di migranti (circa 20) a fronte di una popolazione locale di quasi 7.000 abitanti.
Scopri di più