Centro Giovanile

L'oratorio salesiano di Piazza Armerina, ubicato all'interno di un suggestivo ex convento di clausura, ormai laico dal 2001 è una realtà cittadina fortemente consolidata, ritrovo giovanile pomeridiano, un luogo di svago e di preghiera, connubio ideale per calcare le orme di Don Bosco, punto di riferimento dell'opera salesiana.
L'oratorio è un ambiente educativo come lo ha voluto e inventato Don Bosco. Egli desiderava che ogni opera salesiana si distinguesse per essere una casa che accoglie, che evangelizza e che educa alla vita nei suoi più vari aspetti: dalla cultura al teatro, dalla musica allo sport e al tempo libero. Spazi aperti, luoghi di ritrovo e di svago, chiesa, scuola, teatri, ma soprattutto...giovani, tanti giovani. Sono i giovani, infatti che animano l'oratorio e lo dimensionano secondo la loro allegria. A loro che vogliono iniziare un cammino di vita in allegria Don Bosco ha suggerito un sistema preventivo il quale è la carta magna di ogni ambiente educativo.
Il sistema è quello preventivo. Sembra una parola dura, invece è un sistema d'amore. Don Bosco amava ognuno dei ragazzi che entravano nei suoi spazi. E' stando con loro, vivendo con loro, giocando e studiando con loro, che pian piano li ha conosciuti più di ogni altro. Per la loro vita e per non lasciarli soli e renderli così onesti cittadini e buoni cristiani, Don Bosco inventò un sistema che consistesse nel prevenire, con proposte educative, che il ragazzo potesse fare esperienze negative di qualsiasi genere.
Seguendo dunque questi canoni ad oggi il nostro oratorio è promotore di decine di iniziative e cooperatore di molte associazioni per il sociale, che coinvolgono a 360° gli attori sociali del XXI secolo, dai bambini alle famiglie passando per i ragazzi ed i giovani, quest'ultimi considerati come il motore immobile del centro giovanile salesiano o come direbbe Don Bosco: “la buona stoffa ...”

Wednesday, 27 April 2016 00:00

Don Bosco 2000 - Piazza Armerina.

Don Bosco 2000 - Piazza Armerina. Grande soddisfazione nello SPRAR di Piazza Armerina per il foglio rosa ottenuto da un migrante pakistano che sta facendo grandi passi nel percorso di integrazione nella comunità della città.
Don Bosco 2000 - CATANIA - Orticoltura al CPA Colonia Don Bosco. I giovani ospiti del centro si cimentano nella realizzazione e nella cura di un orto con i consigli di un volontario d'eccellenza, orticoltore di professione. Un'opportunitá di svolgere un' attivitá che ricorda loro la proprio terra e li gratifica.
Don Bosco 2000 - PIAZZA ARMERINA. Un breve documento sull'attività di orientamento e le lezioni di geografia dell'Associazione Don Bosco 2000 nello SPRAR di Piazza Armerina. Un momento in cui i migranti partecipano attivamente alle attività del progetto.
Don Bosco 2000 - PIAZZA ARMERINA. Al via il laboratorio di teatro organizzato dall'Associazione Don Bosco 2000 nell'ambito del progetto SPRAR di Piazza Armerina. Una nuova esperienza in cui i migranti possono recitare accanto ai ragazzi del territorio, con l’obiettivo di utilizzare l’arte per trasformare la difficoltà d’integrazione dei migranti in una forma di riscatto sociale.
E’ in fase di chiusura il progetto “EXTRA MOENIA – VILLA SENZA CONFINI”, organizzato dal Museo Regionale della Villa Romana del Casale a Piazza Armerina. Si tratta di un percorso didattico finalizzato alla conoscenza e promozione dei valori storici e artistici della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina. Il progetto tratta, nello specifico, il tema della Dieta Mediterranea riletta alla luce degli ornati musivi raffigurati all'interno della residenza tardoantica, integrando, in tal modo, due beni definiti “patrimonio” dell'UNESCO. Sono stati proposti ai protagonisti del progetto un ciclo di lezioni teoriche e di workshop sulle tematiche della Villa Romana del…
http://agostinosella.blogspot.it/2014/12/brother-sister-il-calendario.html