Pietraperzia

La comunità di accoglienza di Pietraperzia è nata a febbraio 2018. La sede del centro è una casa canonica messa a disposizione della diocesi locale che ha aderito al progetto CAS. Ad oggi viene ospitato un esiguo numero di migranti (circa 20) a fronte di una popolazione locale di quasi 7.000 abitanti.

Migranti e bambini ancora insieme!!! Una bella esperienza di condivisione oggi con i bambini della 1B dell'istituto Comprensivo Giovanni Paolo II di Pietraperzia. Con l'auto di Gianluca Amico e la collaborazione dell'insegnante Mariella Vinci, i migranti del Centro di Accoglienza Straordinario di Pietraperzia hanno raccontato le loro storie di migrazione e hanno condiviso usi e costumi dei loro paesi con i piccoli studenti, attraverso i disegni, per avvicinare culture diverse nel nome del rispetto e dell'accoglienza. #accogliamo #integriamo
Don Bosco 2000 - Pietraperzia - Sicilia. Oggi primo giorno del progetto "IntegriAmo l'arte" alla scuola paritaria dell'infanzia "Sacro Cuore". Progetto in collaborazione con l'associazione Sicilia Antica e il comune di Pietraperzia. Tramite raffigurazioni artistiche africane, bengalesi e siciliane, i ragazzi hanno raccontato usi e costumi delle loro terre. #integriamo
Si aprono le porte della canonica della Chiesa Madre di Pietraperzia, dove Padre Osvaldo sta accogliendo per qualche giorno un gruppo di 5 giovani eritrei accolti in Italia con il progetto dei corridoi umanitari. Padre Osvaldo William Brugnone ha conosciuto i giovani alla Colonia Don Bosco di Catania e ha deciso di ospitarli per farli partecipare alle funzioni religiose pietrine dei prossimi giorni. I ragazzi, di religione ortodossa, avranno modo di unirsi agli altri giovani che si trovano al momento presso il nostro centro di Pietraperzia e che ogni domenica partecipano alla messa di Padre Osvaldo. #accogliamo #sosteniamo #integriamo
Nel nostro centro di accoglienza straordinaria a Pietraperzia iniziano i lavori per il progetto "Integriamo l'arte", che vede i migranti e gli operatori impegnati in un percorso artistico in partenariato con l'associazione Sicilia Antica, grazie al contributo di Barbara Sardo, e il comune di Pietraperzia. Con il tutoraggio di Gianluca Amico stiamo realizzando delle fioriere che verranno poi esposte pubblicamente. All'iniziativa parteciperanno anche gli studenti di alcune classi della scuola primaria e secondaria di Pietraperzia. #integriamo 
I migranti accolti nel centro CAS di Pietraperzia, gestito dall’Associazione Don Bosco 2000, continuano le attività di integrazione con il territorio: il Grest, il mantenimento del verde pubblico, la partecipazione ai giochi organizzati dal comune. Tra le tante attività che vedono protagonisti i migranti, nei giorni scorsi i giovani africani e asiatici hanno partecipato alla processione di Padre Pio che ha visto l'intera comunità locale coinvolta nell'importante manifestazione religiosa. Un altro momento di integrazione in cui la città ancora una volta si apre all'accoglienza, con il supporto delle istituzioni religiose. Un modello, quello che si realizza nel comune pietrino, che…
Monday, 24 September 2018 10:25

I migranti e la processione di Padre Pio

Alcuni giovani migranti del nostro centro CAS di Pietraperzia hanno partecipato alla processione di Padre Pio che ha visto l'intera comunità coinvolta nell'importante manifestazione religiosa. Un altro momento di integrazione in cui la città ancora una volta si apre all'accoglienza, con il supporto delle istituzioni religiose. 
Suor Mira, visitatrice mondiale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, ha incontrato oggi la comunità di migranti di Pietraperzia. 
Inizia il corso di prima alfabetizzazione per i ragazzi ospiti del nostro centro CAS (Centro di Accoglienza Straordinaria) nel comune di Pietraperzia. I giovani sono accolti nella canonica messa a disposizione dalla Chiesa dall'iniizio dell'anno e stanno svolgendo numerose attività in collaborazione con le organizzazioni pietrine. L'accoglienza presso il comune di Pietraperzia è ora caratterizzata da un forte sostegno dei cittadini e le organizzazioni del terzo settore, sia laiche che religiose. Sostegno che si è sentito ancora più forte successivamente al grave atto intimidatorio di cui il nostro centro e gli operatori sono stati vittime dopo qualche settimana dall'avvio del…
Page 4 of 8