Thursday, 02 April 2020 16:29

Sud Arte&Design

Finanziato da Fondazione con il sud, capofila Associazione Don Bosco 2000 – Impresa Sociale – partner partner D.A.S. Società Cooperativa, Confcooperative EN – CL, Comune di Villarosa, Associazione Bellarrosa.

In risposta al bando Beni Confiscati 2016, il progetto mira alla creazione di un brand dal motivo afroeuropeo per una linea di abbigliamento uomo – donna e una linea casa. Output principale del progetto l’apertura di diversi punti vendita in Sicilia: due sono già attivi, nei Comuni di Catania e Piazza Armerina (EN) mentre altri due in procinto di aprire presso due noti centri commerciali siciliani.
Il progetto mette in sinergia capitali umani diversi, italiani e migranti. Nei settori produzione e vendita di Beteyà (questo il nome del brand che i lingua mandinga significa bello e buono) saranno impegnati giovani migranti e giovani inoccupati locali, per promuovere l’occupazione giovanile delle fasce deboli.
In procinto di realizzazione l’atelièr Beteyà presso i beni confiscati alla mafia gestiti da Don Bosco 2000.