Tuesday, 15 September 2020 07:44

Siamo sul settimanale l’Espresso per le nostre attività in Africa sulla migrazione circolare

“Bisogna dare un'alternativa a chi desidera fuggire...Basterebbe veramente poco: servono fatti non parole".
È da questa consapevolezza che Seny, partito dalla Tambacounda in cerca di speranza, l'ha trovata anni e migliaia di km dopo, proprio nella terra da cui era fuggito.
Prima il viaggio, poi l'incontro con l'associazione Don Bosco 2000 e la visione di un progetto sì ambizioso ma altrettanto necessario: la nascita degli "Orti del ritorno".
La storia di chi sceglie di non arrendersi inerme alla realtà dei fatti ma sceglie di accendere un barlume di speranza.