Wednesday, 20 January 2021 11:35

Carmelo, muratore di 70 anni, sta costruendo l'oratorio nella savana senegalese

Carmelo, 70 anni, muratore da una vita, ora è in Senegal per costruire l'oratorio dedicato a Don Meli ed aiutare i bambini dei villaggi nella savana. Oggi su Avvenire la storia di Carmelo. 
"Lavoro circondato da decine di bambini. Questo è speciale": così parla Carmelo al giornalista Marco Pappalardo. 
Insieme a Roberto e a tanti giovani africani, da qualche giorno è iniziata la costruzione dell'oratorio che fornirà supporto alle famiglie poverissime della regione di Velingara.
 
Della straordinaria forza di volontà di Carmelo parla Agostino Sella, presidente di Don Bosco 2000: 
"Ha 70 (settanta) anni, è in pensione, ha 6 figli (una adottata dopo averne avuto 5) e 6 nipoti. Qualche settimana fa l’ho chiamato al telefono: “Vuoi venire in Senegal a costruire un oratorio?”. Mi ha risposto, con un tempo di reazione di meno di un secondo: “Quann partemu?”. Il tempo di tampone, biglietto, viaggio e siamo in Senegal. È un uomo buono, grande lavoratore già da bambino nella fornace di suo padre, desideroso di aiutare i bambini africani. Ha lasciato la sua comoda casa di campagna (che si è costruito da solo con tanti sacrifici), ha messo da parte gli agi del mondo occidentale per lavorare a 70 anni con pala e picco sotto il sole cocente africano per 10 ore al giorno nella savana. Sono fiero di avere lo stesso sangue di quest’uomo". 
 
Scoprite di più sul progetto della MAISON DON BOSCO 2000 dedicata a Don Meli su www.acasaloro.it.