Wednesday, 07 April 2021 07:37

Ristrutturata la scuola di Pakali ed inaugurata con l'arrivo di banchi e sedie dalla Sicilia

Sono arrivati in Senegal, dopo un lungo viaggio da Catania, i 358 banchi e le 429 sedie che ci sono stati donati da quattro istituti siciliani. L'arrivo, complicato da lungaggini burocratiche che hanno bloccato più a lungo del previsto il container nel porto di Dakar, dopo la prima tappa di consegna nel villaggio di Hamdallaye Pont, è coinciso, nella seconda tappa, con l'inaugurazione della scuola di Pakali, villaggio poverissimo nel cuore della savana, appena ristrutturata grazie ad una raccolta fondi lanciata dalla Don Bosco 3000 ed alla rete salesiana locale ce si è attivata per aiutare nella costruzione di infissi e muratura. 
Nella missione di gennaio avevamo conosciuto questo villaggio poverissimo abitato da poche centinaia di persone perlopiù bambini. 
Subito la nostra attenzione era stata catturata dai locali in cui i bambini andavano a scuola: nella scuola non c’era il tetto, non c’era il pavimento, non c’erano le finestre, ma solo buchi nelle pareti e rami per la copertura. Le attività scolastiche erano difficilissime, per il caldo nella stagione secca e per le piogge incessanti nella stagione umida. Non era giusto e dignitoso che i bambini africani andassero in una scuola con un caldo insopportabile durante la stagione che si trasformava in un pantano durante la stagione delle piogge.

Ci siamo dati subito da fare e nel giro di un paio di mesi abbiamo realizzato il tetto, installato gli infissi, realizzato il pavimento e fatto arrivare i banchi dall’Italia. E finalmente il 5 aprile siamo riusciti ad inaugurare la scuola con una grande festa della comunità locale, coinvolgendo anche i villaggi vicini. Tra le presenze anche il prefetto di Tambacounda che ha lodato l’iniziativa e ringraziato l’associazione Don Bosco 2000 per il lavoro e le attività realizzate nella regione. Insieme al prefetto di Tambacounda erano presenti i capivillaggio della zona e una tv locale che ha ripreso l’evento. 
Le donne del villaggio hanno omaggiato Cinzia Vella in rappresentanza dell’associazione Don Bosco 2000 con rito propiziatorio che augura buon auspicio. 
Banchi e sedie erano appena arrivati tramite container dalla Sicilia, donati da 4 scuole siciliane che avevano risposto al nostro appello per riutilizzare i mobili dismessi a causa dell'emergenza Covid-19: Istituto comprensivo Parini di Catania, Istituto Omnicomprensivo Pestalozzi Catania, Istituto comprensivo statale "Diaz-Manzoni", Istituto Comprensivo Neglia-Savarese di Enna. Una gioia immensa per noi!!!
Questo progetto ha dimostrato che il PONTE DELLA SOLIDARIETA' funziona e cambierà la vita di questi bambini. 
Cinzia Vella, coordinatrice di Don Bosco 2000 in Senegal: "La scuola di Pakali è stata la prima scuola che ho visitato durante la missione di quest’anno. Vista la scuola, ho capito che era inaccettabile, quindi ci siamo attivati per garantire il diritto allo studio dei bambini del villaggio. In attesa dell’arrivo del container, bisognava sistemare la scuola. Ciò che colpisce è il grande segno di comunità di questi bambini: il loro stupore di fronte alla nostra disponibilità e la loro voglia di aiutare gli adulti che lavoravano alla scuola. Questo stesso spirito di comunità l’ho rivisto quando è arrivato il container carico di banchi e sedie, anche nella prima tappa nel villaggio di Hamdallaye Pont”. 

Oggi su LA SICILIA.