Un altro naufragio e l'Europa finge di credere che la Libia sia un posto sicuro

Ancora una volta ci giungono lo immagini, e questa volta un altro drammatico video, dell'ennesimo naufragio di migranti, avvistati a circa 80 km dalla costa libica dalla Ong spagnola Proactiva Open Arms, alla quale il Ministro Salvini ha chiuso l'accesso ai porti italiani. Fonti ufficiali dell'ong hanno dichiaro che la sopravvissuta è proveniente dal Camerun e secondo i volontari sarebbe sopravvissuta ancora per poche ore. Era adagiata a faccia in giù su una tavola di legno ed era in condizioni di ipotermia.  Questa la dichiarazione su Twitter di Oscar Camps, fondatore di Proactiva: "È la conseguenza diretta del non lasciare intervenire le Ong che salvano vite umane in mare. Si dice all’Europa che la Libia è un Paese sicuro, ma la Guardia Costiera libica è capace di tutto". 

Foto: Reuters

Copyright © 2017 Associazione Don Bosco 2000 - Piazza Armerina. All Rights Reserved. Designed by StudioInsight.it

Please publish modules in offcanvas position.