Legalità e ambiente, un albero dedicato a Falcone alla Beteya Digital Farm

L’Associazione Don Bosco 2000 aderisce al progetto “Un albero per il futuro”: la Digital Farm tra cultura e praticità del settore agricolo.

ENNA. Lunedì 20 marzo 2023 la Beteyà Digital Farm, inaugurata l’11 febbraio di quest’anno, apre le porte alle classi di terza media dei plessi di Villarosa e Villapriolo. Una giornata all’insegna della legalità e della sostenibilità in contrada Quattro Aratate, a Villarosa, sui terreni confiscati alla criminalità organizzata. Nella stessa giornata, verrà piantato, assieme ai Carabinieri della biodiversità, un albero dedicato a Giovanni Falcone, nell’ambito del Progetto “Un albero per il futuro”. 

Nato come spin-off di un progetto di co-housing e agricoltura sociale che Associazione Don Bosco 2000 ha attivato nel 2021 – finanziato dal Programma PIU’.SU.PRE.ME ITALIA della Regione siciliana, in partnership con DAS Società Cooperativa, con l’Ente di formazione UNSiC e con il Comune di Villarosa – la Digital Farm costituisce un polo didattico dove la cultura, il valore e l’approccio pratico tipico del settore agricolo vengono insegnate in aule formative dotate di strumentazione tecnologica e realtà virtuale, fruibili non solo dai destinatari del progetto, ma anche dalla collettività e dalle scolaresche.

I giovani percorreranno “Il seme dei diritti”, una mostra interattiva allestita da Aurora Meccanica sul caporalato e sull’influenza della mafia nei percorsi di sfruttamento dei più deboli. Un percorso emotivo e sensoriale che coniuga elementi fisici a contenuti digitali: in questo modo il museo si trasforma, diventa un luogo vivo e accessibile, in cui sperimentare nuovi modelli di didattica e di sensibilizzazione.

Alla fine del percorso, un vero e proprio gioco in realtà aumentata, sviluppato dal Metaverse Studio Digital Mosaik che, attraverso Carta Nostra, ha utilizzato la gamification per coinvolgere i bambini attraverso l’uso di un visore di realtà virtuale e renderli protagonisti della narrazione ambientata a Villarosa, ricreata in chiave cartoon. I ragazzi saranno dotati di visori speciali, che li trasferiranno in un vero e proprio mondo virtuale dove saranno i protagonisti di una storia di legalità. Davanti a delle situazioni in cui sarà fondamentale scegliere la giusta soluzione, saranno loro a decidere come procedere. In questo modo la scelta del giusto, del legale, sarà di grande impatto per ciascuno di loro.

Al termine del percorso le classi visiteranno l’impianto di agricoltura sostenibile con la serra di acquaponica. Una vera e propria attività dove ragazzi migranti e italiani attualmente collaborano, e che permetterà la realizzazione di questi stessi impianti in Africa: un esempio di cooperazione circolare a tutti gli effetti. Saranno presenti nel corso della giornata anche i Carabinieri della biodiversità, con i quali verrà piantato un albero dedicato a Giovanni Falcone. L’iniziativa si inserisce nel Progetto “Un albero per il futuro”, a cui Associazione Don Bosco 2000 aderisce contribuendo così a creare un bosco diffuso in tutta Italia, fatto di piccoli alberi di specie autoctone. Una scelta sostenibile per il contrasto ai cambiamenti climatici.

Parlano di noi qui.

Associazione Don Bosco 2000
Associazione Don Bosco 2000
Ciao Come posso aiutarti?
Just Now