Eventi di integrazione ad Aidone e Piazza Armerina

Si sono svolti nei giorni scorsi degli importanti eventi di sensibilizzazione ed integrazione organizzati dall’Associazione Don Bosco 2000 per creare un ponte tra i migranti accolti nei centri di Aidone e Piazza Armerina e il territorio che accoglie. 
Si è svolto ad Aidone l’evento “Anime migranti”, lo spettacolo che l’artista Mario Incudine sta portando in giro per l’Italia e che ha coinvolto un grande pubblico. Lo spettacolo ha raccontato con musica e parole la migrazione, come percorso di fratellanza tra i “vecchi e nuovi” migranti, un canto a più voci per raccontare il tempo attuale in cui le coste siciliane sono teatro di tragedie, di gommoni che non riescono a toccare riva e di mari divenuti ormai cimitero. Sul palco anche i migranti della Migrant Music Band, che si è esibita sul palco in un momento di percussioni insieme agli artisti del maestro Incudine. La comunità di Aidone ha sempre risposto positivamente alla presenza dei migranti, grazie anche al modello di accoglienza diffusa in cui i ragazzi vivono negli appartamenti della città invece del centro collettivo, favorendo quindi l’integrazione con la comunità locale. “Siamo felici di sostenere questo evento musicale, culturale e di sensibilizzazione, consapevoli che il linguaggio universale della musica Riace ad abbattere ogni barriera culturale e linguistica - dichiara la Dott.ssa La Cara, coordinatrice del centro SPRAR di Aidone – Dedichiamo l’iniziativa alle vittime della migrazione: ai morti nel deserto, nel Mediterraneo e non ultimi alle vittime della mafia del caporalato negli incidenti stradali del foggiano della scorsa settimana”.
Di grande spessore ed impatto anche la rassegna cinematografica Integra Film Fest dal’8 al 10 agosto, che per la prima volta ha portato sul grande schermo 3 film sul tema della migrazione, film pluripremiati che hanno affrontato con profondità l’attualissimo tema del viaggio dei migranti (Fuocoammare di Rosi), la vita dei giovani nei paesi africani di provenienza dei migranti (Il sole dentro di Bianchini) e le problematiche dell’integrazione in Europa (Welcome di Lioret). L’evento, organizzato nell’ambito del progetto SPRAR, è stato gestito insieme all’Assessorato Turismo e Spettacolo del Comune di Piazza Armerina e ha visto una grande partecipazione di pubblico con apprezzamenti positivi. Le proiezioni si sono svolte nel cortile dell’Ostello del Borgo, dove l’Associazione Don Bosco 2000 gestisce il centro SPRAR, allestito ad hoc per la rassegna. “Le tre proiezioni sono state precedute da momenti di riflessione ed esibizioni di ragazzi che hanno raccontato il loro viaggio verso l’Europa attraverso la poesia e la musica – dichiara la Dott.ssa Samantha Barresi, coordinatrice dello SPRAR – i ragazzi hanno incantato il pubblico piazzese con la storia sul naufragio dei migranti raccontato da Diawara Modi e la poesia “Il pianto del cuore” di Kande Maudo”. Presenti gli assessori Messina, Gallo e Vagone, a sostegno di un evento, quello del cinema all’aperto, che mancava da tempo nel comune di Piazza Armerina.

Copyright © 2017 Associazione Don Bosco 2000 - Piazza Armerina. All Rights Reserved. Designed by StudioInsight.it

Please publish modules in offcanvas position.